Sette fiabe per crescere

mar 30, 2012 by

“Raccontare la realtà dei bambini è renderli protagonisti,
conducendoli per mano nel regno della fantasia.”

Sei anche tu sempre in cerca di qualcosa di nuovo da leggere ai tuoi bambini?
Sei un sostenitore delle fiabe lette la sera prima di andare a nanna?
Preferisci proporre una buona lettura al posto dei cartoni animati e dei videogiochi?

Ti suggeriamo, allora, il libro “Sette fiabe per crescere” (ed. Villadiseriane)di Angela Baselli e Federica Ranghetti, rivolto a tutti i bambini e a quelle persone che sanno godere delle piccole cose, di una cioccolata calda e di un libro, come di una carezza sul cuore…

Sette racconti nei quali si affrontano vizi e virtù.
Si entra nel mondo dei sentimenti e delle emozioni che si celano nelle esperienze di vita quotidiana dei bambini, riflettendo sui comportamenti che spesso ciascuno si trova a mettere in atto, anche senza volerlo.
Pagine ricche di buoni esempi che raccontano come sia possibile trasformare ogni “intoppo” del percorso di crescita, in un’occasione per imparare ad affrontare la realtà con il sorriso sulle labbra.

Un pensiero va a chi, magari, la sera sul divano dà voce ai personaggi creati dalle penne degli autori per allietare la serata dei propri piccoli.
A quei genitori che nel lettone, sotto le coperte, si trovano a falsare la voce per far ridere i loro bimbi con battute divertenti e facce buffe.
Nelle pagine di questo libro, molti personaggi aspettano di essere scoperti da giocosi lettori, pronti a farsi coinvolgere dalle mille avventure che li porteranno sui campo da calcio insieme ad un irruento calciatore, nel mondo dei dolci e delle golosità con le filastrocche magiche di Sibilia o ancora nell’orto più speciale che c’è, con zucchine  ed insalatine parlanti alle prese con un monello di prima categoria.

A tutti voi, buona lettura!

SETTE FIABE PER CRESCERE
i vizi capitali raccontati ai bambini

di Angela Baselli e Federica Ranghetti
Edizioni Villadiseriane – settembre 2011

Ti può interessare anche

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>