Design per bambini

nov 28, 2010 by

design per bambini “Un pulcino diventa adulto in poche settimane, un gatto in qualche mese, una persona in 13 anni. Durante l’infanzia siamo quello che gli orientali definiscono Zen: la conoscenza della realtà che ci circonda avviene istintivamente mediante quelle attività che gli adulti chiamano gioco. Tutti i recettori sensoriali sono aperti per ricevere i dati: guardare, toccare, sentire i sapori, il caldo, il freddo, il peso e la leggerezza, il morbido e il duro, il ruvido e il liscio, i colori, le forme, le distanze, la luce e il buio, il suono e il silenzio… tutto è nuovo, tutto è da imparare e il gioco favorisce la memorizzazione.
Poi si diventa adulti, si entra nella “società”, uno alla volta si chiudono i recettori sensoriali, non impariamo quasi più niente, usiamo solo la ragione e la parola e ci domandiamo: quanto costa? a cosa serve? quanto mi rende?
E poi, diventati ricchi, ci si fa costruire una bella villa al lago e, come ricordo di una infanzia felice e perduta per sempre, si fanno mettere in giardino la serie completa dei nanetti e Biancaneve in cemento colorato”.

Così diceva Bruno Munari, artista e designer, ma anche pedagogo intuitivo, molto vicino al pensiero della Montessori.
E allora oggi voglio rispolverare la mia laurea in architettura e parlare di design.
A tutti è capitato almeno una volta di dover acquistare un oggetto o un arredo per la stanza dei nostri figlie,sicuramente, vi sarete accorti del fatto che nella maggiorparte dei negozi, superato in parte l’orientamento classico rosa-femminuccia azzurro-maschietto, il massimo della fantasia e della creatività lo si vede nei colori (arancio, verde acido, lilla..), nei disegni, anche se sempre un po’ stereotipati (ben ten o hello kitty spopolano ancora alla grande!).
E invece, sempre rispettando le loro passioni,dovremmo fare in modo che l’arte, la bellezza,la creatività entrino nel loro piccolo mondo sin da quando sono piccoli e perciò bisogna  abituarli alla loro esistenza.
Se l’arte contemporanea entra fin da subito nel piccolo mondo dei bambini, sarà più facile “addomesticarli”ad essa come diceva la volpe del Piccolo Principe.

E allora, accanto al poster dei gormiti perchè non proporgli anche le opere di Keith Haring o i giocattoli di Munari.

Proviamo a dare un’occhiata sul web:

Siti utili

  • ABC Kids Expo, uno degli eventi più importanti del settore
  • Designandmore
    Un blog che ci aiuta a dare un’occhiata tra le proposte dei produttori più attenti e innovativi sia italiani che stranieri
  • Secondome
    Per trovare tutti i prodotti di tendenza per i bambini
  • Design per bambini
    Il blog di una giovane mamma che da piccola voleva fare l’interior designer.
  • Designbuzz
    Blog su design ed arredamento

Il metodo pedagogico Montessori applicato all’arredamento degli spazi di gioco

  • Il sito di mammafelice, l’artista del web con i suoi consigli sempre efficaci e..creativi
  • Consigli per decorazioni fai da te, arredare la casa, idee per rendere la casa più confortevole.
  • Il gruppo Montessori Bed su Flickr della Mamma di Designperbambini  per raccogliere foto di lettini montessoriani.
  • Dal sito Radiomamma ecco un elenco di negozi e gallerie online.

Arte e creatività

  • DADA è una rivista di creatori, di creazioni, creativa e ricreativa.
    La sua équipe di redazione è varia e colorata come le sue immagini: artisti, insegnanti, storici dell’arte, scrittori e poeti, ciascuno con la propria personalità e il proprio talento, trasformano l’arte in immagini, esperienze e storie.
  • Unduetrestella progetta e realizza installazioni d’arte contemporanea per le camere dei bambini, ideati da giovani artisti tra i più interessanti e importanti del panorama italiano e internazionale.
  • MUBA promuove lo sviluppo e la diffusione dell’educazione non zformale, secondo il metodo pedagogico dei Children’s Museums, ai quali è strettamente legato.
  • Wallpaperondemand
    Carta da parati personalizzata a partire da foto, disegni, loghi.

Siti stranieri

E, per finire, anche io voglio consigliarvi qualcosa per la stanza dei vostri ragazzi:
Trentasei anni fa nasceva, grazie alla fantasia di Bruno Munari “ABITACOLO”.
Si tratta di un arredo progettato e costruito per i giovani, per consentire loro di sfruttare veramente lo spazio abitativoa loro destinato.
E’ un letto, una scrivania, una libreria, un ripostiglio, un mobile trasformabile progettato in modo tale da crescere con la persona, da cambiare aspetto e funzione secondo le esigenze, capace di assumere la personalità di chi lo occupa. (tratto da: Bruno Munari : La casa nella casa, a cura di Elisabetta Parodi).

Ti può interessare anche

Tags

Condividi

8 Commenti

  1. Noi siamo un un laboratorio artigianale che ha aperto da poco!
    Visitate il nostro sito
    http://www.in-wood.it
    spero vi piacciano i nostri prodotti

  2. Si, molto interessante questo blog…offre molte informazione e consente alla fantasia di galoppare!!!
    Salve volevo farvi presente anche i miei neonati… il mio sito che ho costruito trovandoni a Bali per lavoro ed holiday, mettendo in mostra i piedini di mio figlio Mattia…una photo on the beach!!!
    Mentre l’altro e’ il mio Blog attivo da Gennaio, dove sono fotografate e scritte tutte le cose che organizzo, trasformo, immagino e creo con i miei piccoli Labartiani, in quanto il Progetto si chiama LAB-ART; MINI LAB-ART per i bambini e LAB.ART FOR ADULTS per gli adulti.
    Si tratta di programmi d’arte creativa, dove cerco insieme a loro di sviluppare l’immaginazione e la creativita’ in un mondo cosi’ attento alla SUPERFICIALITA’.
    Baci a tutti Ilaria.

  3. Ci siamo anche noi! Da pochissimo, ma ci siamo!!!! http://www.tatakidsdesign.com
    Ciaooo a presto!

  4. Salve! ottimo articolo, ne approfitto per segnalarvi anche il nuovo blog di design per l’infanzia VillekullaSmallDesign!
    http://villekullasmalldesign.wordpress.com/

  5. salve, ottimo articolo, ne approfitto per segnalarvi anche il nuovissimo blog VillekullaSmallDesign dedicato al design per bambini! A presto!

  6. Ciao!
    Ti ho trovata per caso e continuero’ a seguirti!
    Sono mamma anche io, architetto (pure io in stand by, ma alla ricerca) ed ho un blog neonato che cerca di crescere…
    Ti ringrazio per le informazioni che ci dai in questo articolo, sono molte e interessantissime!
    Buon lavoro!
    D.

    • admin

      Grazie mille collega!!!
      Anche il tuo blog è molto interessante..e continuerò a seguirti anche io!!
      Ti ho mandato una mail..baci

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>