Casa mia, casa mia, per piccina che tu sia..

mag 16, 2013 by

Casa mia, casa mia, per piccina che tu sia…”
Quando sento i versi di questo antico detto popolare,penso subito alla mia casa che, pur non essendo una reggia, è organizzata e arredata alla perfezione.
Sfruttando la mia laurea in architettura (a qualcosa dovrà pur servire in questi tempi di crisi!!!) sono riuscita a concentrare in pochi metri quadri tutto quello che può servire ad una famiglia di 4 persone, tutti con almeno due o tre hobby a testa.
Certo, tutto è incastrato come in un tetris e io devo sempre controllare che i miei tre maschi di casa non scombinino le cose, ma fino ad ora le cose funzionano e noi non ci facciamo mancare niente, strumenti musicali e macchina da cucire inclusa!

E allora, forte della mia modesta esperienza e consapevole che tanti altri hanno il mio stesso problema, vorrei darvi qualche suggerimento su quello che il web offre per arredare le case “piccine piccine”.

Incominciamo dall’INGRESSO
In genere l’ingresso è la prima stanza che si incontra ed è anche quella che spesso diventa un ripostiglio per giacche, ombrelli e scarpe…il che in una casa piccola crea molta confusione e disordine.
Scarpiere, mobiletti e mensole sono ovviamente un valido aiuto per creare un ordinato, ma spesso sono arredianonimi ed esteticamente poco gradevoli.

In questo link troverete tanti spunti e idee per arredare il vostro ingresso in maniera pratica e originale.
Dove riporre le scarpe? Ecco alcune idee creative.

Spesso nelle case moderne lo spazio lasciato per LA CUCINA è ridotto a pochi metri quadri e allora bisogna pensare a delle soluzione compatte.
Cucine compatte
Kokkina
Cucine circolari
Mini Kitchen di Boffi
A la carte di Stadtnomaden

Entriamo nel SOGGIORNO
 Un bel divano comodo è il desiderio di tutti noi…ma dove mettere libri, cd, riviste e quant’altro serve nel living?
Il divano Safo Sofa risolve egregiamente questo problema.

Il tavolo da pranzo è un arredo utile ma ingombrante che non sempre è facile collocare.
In questo sito una serie di proposte per non rinunciare ad una cena con gli amici!
Un interessante progetto del designer Nobuhiro Teshima  chiamato Mobile Dining.
(Io ho risolto con questo tavolino della Calligaris che all’occorrenza diventa un vero e preoprio tavolo da pranzo.)

Oppure ci sono i mobili ad incastro.
Hai un angolo libero e non sai come sfruttarlo? C’è Corner Utility, il mobile che si fa in quattro!
E’ un armadio,una scrivania, un comodo piano di lavoro,un tavolo da pranzo

Lavorate in casa e volete uno spazio tutto per voi?
Ecco delle idee veramente interessanti

E finalmente si va A DORMIRE!!!
Anche il letto è un arredo molto ingombrante e il problema si pone se avete casa è piccola e si dorme tutti insieme, se avete due o tre figli che dividono la stessa stanza, se siete una giovane coppia ed abitate in un monolocale.

I bambini dormono in camera con voi ma non c’è abbastanza spazio per due lettini?
L’idea potrebbe essere Double di Ditre Italia, un divano-letto che aprendosi, diventa un letto a castello con scaletta e sponde di sicurezza.

Vivete in un monolocale e non volete dormire in un divano-letto da rifare tutte le sere?
E allora, la soluzione potrebbe essere il letto a scomparsa verticale che si mimetizza con una parete della stanza e viene ribaltato soltanto la notte.
A differenza del divano letto, è un letto a tutti gli effetti molto confortevole.
Oppure c’è questa soluzione, proposta all’ultimo Salone del Mobile: il designer Giulio Manzoni ha ideato per Campeggi OnOff Suite, in cui di notte hai un letto, di giorno alzi la rete e tiri fuori un salotto a tutti gli effetti.

La stanza dei ragazzi è molto piccola e non ci stanno tutti gli arredi?
La soluzione è Cabrio di Clei, la scrivania che diventa letto
Hai due figli ormai cresciuti e ognuno vuole un po’ di privacy, ma la stanza è una sola e anche piccolina?
Comporre all’infinito senza limiti..questa è la filosofia di Tumidei che realizza, oltre alle classiche camerette per ragazzi con letti sovrapposti  anche dei veri e propri soppalchi realizzati con gli arredi stessi.
E se serve un letto in più per l’amichetto che viene a studiare da noi c’è questo pouf (prodotto da diverse aziende di arredamento) che di giorno funge da seduta o da tavolino e all’occorrenza diventa un comodo letto.
Oppure sempre da Campeggi la poltrona che diventa un letto che è una tenda da campeggio


IL BAGNO
E se  è piccolo ma vogliamo un angolo attrezzato per la lavanderia?
Copiate quest’idea della Colavene per avre tutto in pochi centimetri.
Oppure si può realizzare in cucina con Sama Wash di Gatto, una colonna d’angolo che “nasconde” un vano multiuso.
E se non abbiamo posto per l’asse da stiro, questa è la soluzione giusta:quando non serve diventa una vera e propria opera d’arte!

E per finire, vi lascio con un’idea un po’ ardita e futurista per chi cerca veramente originalità e praticità all’estremo!!
L’idea del designer lituano Roland Landsbergs è quella di avere una serie di moduli, delle grosse scatole, semplici, nette, che all’occorrenza si aprono,offrendoci tutto quello di cui abbiamo bisogno.

Spero di esservi stata d’aiuto..e se avete bisogno di altre idee e suggerimenti, non esitate a contattarmi!!!

Ti può interessare anche

Condividi

0 Commenti

Trackbacks/Pingbacks

  1. Casa mia, casa mia... - Le Nuove Mamme | Le Nuove Mamme - [...] Continua a leggere qui [...]
  2. AHHHHHHHHHHHHHHH!!E’ arrivato Zalando | Genitori organizzati - [...] dovete sapere che io sono una maniaca dell’ordine e dell’organizzazione, e leggendo diversi post di questo sito ve ne …

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>