Autunno…

set 23, 2014 by

” E’ sempre più tardi di quanto pensavamo.
E’ passato così in fretta settembre, pieno di incombenze del dopo ferie.
Ritrovando la pioggia dicevamo “E’ arrivato l’autunno”; accettavamo che tutto fosse solo una parentesi prima dell’inverno.
Ma sotto sotto, senza confessarcelo, aspettavamo qualcosa.
Ottobre.
Le vere notti di gelo, durante il giorno il cielo azzurro sulle prime foglie ingiallite.
Ottobre, vino caldo, smorzata intensità della luce, quando si sta bene al sole solo alle quattro e tutto prende la dolcezza oblunga delle pere cadute dall’albero.
Allora ci vuole un maglione nuovo.
Mettersi addosso le castagne, il sottobosco, i ricci dei marroni, il rosso rosato delle rossole.
Riflettere la stagione nella morbidezza della lana.
Ma un maglione nuovo: scegliere il nuovo fuoco che comincia a spegnersi.
Sul verde? Un verde irlanda, pisello secco, nebbioso, whisky ruvido selvatico e solitario come i campi di torba, l’erba falciata.
Sul rossiccio? Ce ne sono di tante gradazioni, chiome da Ofelia, desiderio di merenda come prima, pane burro e marmellata, boschi soprattutto, rossiccio del suolo, del cielo, inafferrabili odori di sagre paesane e di legno, di funghi e d’acqua.
E perchè non sul grezzo? Un maglione a grosse trecce come se qualcuno avesse ancora tempo di sferruzzare per te.
Un maglione ampio: il corpo svanirà, diventeremo la stagione.
Un maglione sulle spalle, sperando…Anche di per sè, è gradevole questa maniera di rappresentare il fine delle cose tono su tono.
Comprare il colore dei giorni, un nuovo maglione autunnale “

” La prima sorsata di birra ed altri piccoli piaceri della vita” Di Philippe Delerm

Vi ho già parlato di questo libro che amo molto, che descrive con acume e sensibilità, i tanti, piccoli, meravigliosi, piaceri della vita.
E adesso, che l’autunno è arrivato, si risvegliano dentro di me, tante sensazione che avevo messo da parte, complice il sole dell’estate…
Buon inizio d’autunno a tutti voi!

Ti può interessare anche

Condividi

4 Commenti

  1. paola

    Buona pasta e broccoli, a casa la amiamo tutti. Io faccio cuocere i broccoli direttamente in una padella tipo “salta-pasta” prima soffriggendo l’aglio e aggiungendo man mano l’acqua che serve per la cottura così non perdo neanche una cimettina di verdura, nè le proprietà che altrimenti si disperdono nell’acqua. Poi lesso la pasta al dente e finisco la cottura direttamente nei broccoli. Grazie Rachele per la bellissima citazone!!!

    • admin

      Grazie per i suggerimenti Paola…e il libro lo consiglio a tutti!

  2. Eh, mi sa che l’autunno fa lo stesso effetto a tutti!
    Grazie per la segnalazione del libro (lo leggero’ volentieri appena avro’ finito la pila che ho sul comodino!), e della ricetta, che e’ sempre molto buona! (la mia variante: io aggiungo al condimento qualche acciughina da sciogliere nell’olio assieme all’aglio)

    • admin

      ottimo il suggerimeno dell’acciuga. Proverò subito…
      Immagino che a Londra sia ancora più sentito il freddo dell’autunno vero??

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>