In autobus con i bambini

nov 8, 2010 by

Questa mattina, dopo l’ennesima litigata con un autista dell’autobus che pretendeva di farmi chiudere il passeggino con il pupo che dormiva e le varie buste della spesa attaccate, mi sono messa a cercare su internet per vedere se esiste qualche soluzione a questo problema, considerato il fatto che io sono una persona attenta e rispettosa dell’ambiente per cui cerco di usare il più possibile i mezzi pubblici.

Ho trovato questo articolo su www.italiansinfuga.com dove a essere intervistata è una mamma di Londra, Daniela.
Vi riporto uno stralcio dell’intervista:

“Quali sono le differenze tra l’Italia e l’Inghilterra nell’approccio alla presenza di bambini in luoghi pubblici?”

“Quello che trovo strano è che di solito si dice che l’Italia è il paese della famiglia, in cui questa viene rispettata e osannata e in cui i bambini sono il fulcro della vita, mentre in Inghilterra il valore della famiglia è meno accentuato, salvo poi nella realtà trovare un ristorante che disponga di fasciatoio o anche solo di seggiolone è un’impresa ardua in Italia, mentre in Inghilterra lo si trova ovunque! E questo per fare solo un esempio.
Per quanto riguarda l’accesso dei bambini nei luoghi pubblici io credo che se prevale il buon senso non si hanno problemi da nessuna parte. Non porterei certo le mie bambine ad un ristorante romantico di sabato sera, probabilmente se avvertissi prima troverei un seggiolone ad aspettarmi, ma io stessa da mamma ma anche da moglie che ogni tanto si dedica ad una serata di coppia, scelgo di evitare certi ristoranti perché non mi sembra giusto per gli altri. Piuttosto scelgo un pranzo della domenica o una sera infrasettimanale e magari sul presto in modo da lasciare un pò di quiete alle coppie in cerca di quiete!
Da notare comunque come la maggior parte dei ristoranti in Inghilterra offrano i cosidetti children’s menus e non c’è quindi mai pericolo di non trovare qualcosa che anche i più piccoli possano mangiare. Questo purtroppo non l’ho trovato spesso in Italia.
Cosi come in Italia, parlando di altre “strutture”, faccio fatica a salire sull’autobus perché un passeggino aperto non passa dalle porte, o ci sono i gradini da salire mentre in Inghilterra le porte sono ampie, e l’autobus stesso dispone di una zona per passeggini. Per non parlare poi delle rampe alla fine di ogni marciapiede per facilitare le passeggiate per i passeggino-muniti piuttosto che il classico cassonetto dei rifiuti sul marciapiede che ritrovo sempre in Italia e che costringe ad un dribbling sulla strada, non proprio ideale quando si ha una bimba nel passeggino ed un’altra a fianco…”

Ma qui stiamo parlando di Londra, direte voi..
E allora ecco qui il regolamento di viaggio dell’azienda di trasporti di Bologna e Ferrara:
Art. 4. – Trasporto bambini (*)
1. I bambini di statura inferiore ad un metro, accompagnati da un passeggero adulto, viaggiano gratuitamente.
2. Sugli autobus opportunamente attrezzati e riconoscibili da apposita segnaletica è possibile salire con bambini su carrozzine e passeggini rispettando le indicazioni esposte. Sugli autobus non attrezzati, carrozzine e passeggini devono essere ripiegati. Carrozzine e passeggini, anche se aperti, sono trasportati gratuitamente.
(*) Per servizi speciali, fuori linea, di noleggio, e di granturismo permanenti o stagionali potranno essere definite da ATC regole specifiche in relazione alle caratteristiche particolari del viaggio.

Certo, capisco che a volte sui mezzi pubblici delle grandi città già è tanto se riesci a stare in piedi con una gamba sola, figuriamoci con un passeggino aperto!!
Ma io credo che sia un grande segno di civiltà modificare un regolamento per dare l’opportunità ai genitori che non vogliono o non possono usare la macchina.

A me piacerebbe promuovere una campagna di sensibilizzazione a riguardo, magari con una raccolta di firme…
Che dite? Può interessare a qualcuno??

 

 

Ti può interessare anche

Tags

Condividi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>